Aperture > P. di Donna > P. di G. Sc. > G. Staunton > D. di Clarendon Court > V. di blocco

 Scacchi    Gambetto Staunton, Difesa di Clarendon Court, variante di blocco A43

PGN: 1. d4 c5 2. d5 f5 3. c4
FEN: rnbqkbnr/pp1pp1pp/8/2pP1p2/2P5/8/PP2PPPP/RNBQKBNR b KQkq - 0 3

Con il tratto del testo viene puntellata la testa di ponte nel campo avversario, il Pd5. Il Nero, d'altro canto, con 3 ..., e5 può indurre il Bianco a cederla. In effetti, questa energica spinta lo invoglia alla presa al varco 4 d:e6 per impedire la formazione di un centro pedonale nero troppo forte. Alla prova dei fatti, questo seguito è agonisticamente abbastanza raro, in quanto il conduttore del Nero il più delle volte propende per un gioco più manovrato, spesso accompagnato con l'apertura del fianchetto di Re.

La variante di blocco esordì nel 1949, quando al Campionato della Sassonia-Anhalt, disputato a Büden di Möckern, pochi mesi prima che si costituisse la Repubblica Democratica Tedesca, P. Weichert provò 3 c4 contro la Difesa di Clarendon Court di Stephan Werner ma, pur riuscendo a guadagnare una qualità alla 32ª mossa, concluse la partita con una patta. Di Weichert non si sa molto, tranne che fu attivo ad alto livello fin dal 1935 e che partecipò al Torneo di Bad Saarow (Brandeburgo, Gemania) nel 1937, scontrandosi con giocatori del calibro di Kurt Richter (1900-1969) e Efim Bogoljubov (1889-1952), ma terminando penultimo nella classifica finale.

1 d4, c5; 2 d5, f5; 3 c4

Gambetto Staunton, Difesa di Clarendon Court, variante di blocco Posizione base della variante di blocco

Barra statistica basata sui risultati di 56 partite dei tornei tematici
48% 18% 34%

Top Line: 1 d4, c5; 2 d5, f5; 3 c4, e5; 4 d:e6, Cc6 (Cf6); 5 e:d7+, D:d7; 6 D:d7+

  Download  Partite dei tornei tematici  

Pagina precedente Livello superiore Pagina successiva