free bootstrap templates

© 1998-2021  Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Teoria

Apertura Helling

Apertura: Apertura Helling

Variante: -

Codice ECO: A45

FEN: rnbqkb1r/pppppppp/5n2/8/3P4/8/PPPNPPPP/R1BQKBNR b KQkq - 0 2

Linea standard: 1. d4 Cf6 2. Cd2

Debutto ufficiale:  1918 (Balla, Breyer)

rnbqkb1r/pppppppp/5n2/8/3P4/8/PPPNPPPP/R1BQKBNR b KQkq - 0 2

Fra i primi ad adoperare frequentemente l'insolita 2. Cd2 in risposta alla Difesa Indiana del Nero ci fu il tedesco Karl Helling (1904 - 1937), uno dei più forti giocatori di Berlino. Non fu uno scacchista di professione, preferendo un impiego sicuro presso la casa editrice Scherl, dove curava la sezione dedicata ai giochi, tuttavia si distinse per il suo stile tattico e psicologico, che metteva a disagio avversari anche più forti di lui. Morì ad appena 33 anni per una malattia tanto improvvisa quanto letale, che lo colpì nell'estate del 1937.

Helling cominciò a giocare questa apertura con insistenza all'inizio degli anni '30, ma non fu il primo in assoluto a farlo. Infatti nelle gare internazionali le prime partite di questo tipo. risalgono a poco più di un decennio prima. Come utilizzatori occasionali del presente schema di gioco ci furono pure scacchisti famosi, per esempio il franco-polacco Xavier Tartakower (1887 - 1956) e l'americano Frank James Marshall (1877 - 1944). Fra i GM attuali che hanno l'Apertura Helling nel loro repertorio c'è l'ungherese Zoltan Varga.

È un impianto di gioco che gode di scarsa popolarità, dato che il Cavallo bianco di Donna ostruisce fin dal principio l'uscita dell'Alfiere camposcuro. Inoltre in pochi casi ha connotati autonomi perché, essendo la risposta più comune del Nero la spinta 2. ... d5, per trasposizione di mosse conduce quasi sempre in altre aperture più note, per esempio il Sistema Colle. Nel caso invece di 2. ... d6 e/o 2. ... g6, dopo la spontanea 3. e4 si rientra nella Difesa Pirc, ma con l'insolito sviluppo d'equino Cb1-d2 al posto di Cb1-c3. 

Karl Helling