build a site

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Teoria

Apertura Kotroc

Apertura: Apertura Kotroc

Variante: -

Codice ECO: A00

FEN: rnbqkbnr/pppppppp/8/8/8/N7/PPPPPPPP/R1BQKBNR b KQkq - 0 1

Linea standard: 1. Ca3

Debutto ufficiale: 1957 (Dunst, Durkin)

rnbqkbnr/pppppppp/8/8/8/N7/PPPPPPPP/R1BQKBNR b KQkq - 0 1

Con l'Apertura Kotroc (o Kotrvc, secondo le grafie) il Bianco si prefigge di attuare un'espansione sull'ala di Donna tramite le spinte Pc2-c4 e Pd2-d4, con il Cavallo di Donna pronto a partire per l'attacco in b5 o a ripiegare in c2 in caso di necessità. Il piano, comunque, appare abbastanza debole, dato che concede al Nero ampie scelte su come operare al centro della scacchiera.

L'apertura prende il nome dal Maestro ceco Jan Kotrč (1862 - 1943), editore di alcune riviste scacchistiche pubblicate a Praga e Vienna. La strana mossa iniziale del Bianco è però conosciuta nei paesi anglofoni come Attacco Durkin, dato che il giocatore statunitense Robert Durkin la utilizzò frequentemente nel periodo 1940-1960 sia in partite per corrispondenza sia nei tornei, dove arrivava puntualmente in groppa alla sua Harley Davidson. Pare anche che abbia scritto un libro su questa linea di gioco, intitolato Sodium Attack ("Attacco sodio"), perché in inglese la prima mossa si scrive 1. Na3 e "Na" è il simbolo dell'elemento chimico sodio.

Jan Kotrč