best website templates

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Pratica

La partita più corta

Georges Koltanowski

Nel settembre del 1922 a Antwerp, in Belgio, si stava svolgendo il Campionato nazionale. In testa alla classifica provvisoria c'era il belga Edgar Colle (1897 - 1932), che aveva appena vinto il torneo di Gand (Fiandre Orientali, Belgio).

L'unico che poteva sperare di contrastarlo era il connazionale Georges Koltanowski (1903 - 2000), forte scacchista che nel 1950, dopo il suo trasferimento negli USA, sarebbe diventato Maestro Internazionale. Siccome in quel periodo giocava nel circolo scacchistico di Anversa assieme a Nicolas Boruchovsky, quest'ultimo, essendo più indietro in classifica e nonnostante il fatto che fosse il campione in carica, decise di favorire il compagno di club cedendogli il punto nello scontro diretto. Tuttavia, per far vedere che la cosa era voluta, si fece dare sfacciatamente il matto nella maniera più breve possibile! La combutta fra i due non servì però a niente, Colle si aggiudicò lo stesso il torneo e divenne il nuovo campione. Koltanowski si laureò comunque Campione del Belgio l'anno dopo, vincendo nel torneo finale di Gand.

Nicolas Boruchovsky - Georges Koltanowski (Antwerp, settembre 1922; Campionato del Belgio)

[A00] Apertura Barnes

1. f3 e5 2. g4 Dh4#

rnb1kbnr/pppp1ppp/8/4p3/6Pq/5P2/PPPPP2P/RNBQKBNR w KQkq - 0 3
La combinazione inscenata dai due belgi è nota come scacco matto dell'imbecille, così scherzosamente denominato perché soltanto un principiante assoluto od uno scacchista molto molto distratto potrebbe cascare in questa banale trappola.