Mobirise

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Storia

La fine dell'era dei K

Nel 2007 si tenne a Mexico City un Torneo Ottagonale valevole come fase finale del Campionato del Mondo. Ottennero il diritto di partecipare, ovviamente, il detentore del titolo, il russo Vladimir Kramnik, e altri sette fra i migliori scacchisti del rating FIDE: il GM indiano Viswanathan Anand, i russi Peter Svidler, Alexander Morozevich e Alexander Grischuk, l'ungherese Peter Leko, l'israeliano Boris Gelfand e l'armeno Levon Aronian.

Anand vs Leko (2007)

Il dominio di Anand fu netto. Chiuse il torneo con 9 punti su 14 senza nemmeno una sconfitta, precedendo di un punto Kramnik, che invece aveva perso una partita contro Morozevich. Il fatto che lo scettro mondiale gli fosse sfuggito dalle mani dopo un solo anno dalla riunificazione di FIDE e Brain Games lasciò l'amaro in bocca al GM russo, che reagì alquanto stizzito affermando pubblicamente di aver soltanto prestato il titolo di Campione del Mondo ad Anand, il quale avrebbe dovuto legittimare la sua corona in un match contro di lui e non vincendolo in un torneo com'era successo a Mexico City. Anand replicò seccamente che deve essere la scacchiera a decidere chi è il campione mondiale, non le chiacchiere.

 E così, infatti, accadde. Nell'autunno del 2008 a Bonn, in Germania, si svolse l'attesissimo match fra Anand e Kramnik. L'incontro iniziò molto equilibratamente con due patte, ma il campione in carica vinse col Nero la 3ª partita nonostante non si fosse accorto che poteva ad un certo punto dare scacco matto in tre mosse. Seguì un'altra patta, ma lo sfidante, forse scosso da quanto accaduto, perse poi altre due partite di fila. Con Anand in vantaggio di 3½ a 1½,  il GM russo cercò di  passare al contrattacco, ma le tre partite successive rimasero ancorate al pareggio. Kramnik riuscì finalmente a vincere una partita al 10° turno, ma ormai era troppo tardi. La 11ª partita fu ancora patta, dando la certezza matematica ad Anand di conservare il titolo anche in caso di vittoria dell'avversario nella 12ª ed ultima partita, che perciò non venne disputata.

Anand vs Kramnik (2008)

La vittoria di Anand nel match di rivincita contro Kramnik sancì ufficialmente la conclusione dell'era dei K: lo scacchismo di vertice smise finalmente di essere un esclusivo privée riservato ai giocatori delle nazioni dell'ex Unione Sovietica, un privilegiato club nel quale, a partire dal secondo dopoguerra, solamente l'americano Fischer era finora riuscito ad infilarsi.