develop own website

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Pratica

Una partita geniale

Albert Einstein e Robert Julius Oppenheimer

La storia annovera molte partite disputate fra personaggi famosi, ma la seguente è degna di una speciale menzione perché fu disputata fra due delle più geniali personalità scientifiche dell'epoca moderna.

Il primo giocatore, col Bianco, è il celebre Albert Einstein (1879 - 1955), fisico teorico che formulò la famosa Teoria della relatività, il secondo, col Nero, è Julius Robert Oppenheimer (1904 - 1967), fisico nucleare ricordato come il padre della bomba atomica. 

Albert Einstein - Robert Oppenheimer (Princeton, 1933)

[C78] Partita Spagnola

1. e4 e5 2. Cf3 Cc6 3. Ab5 a6 4. Aa4 b5 5. Ab3 Cf6 6. O-O Cxe4 7. Te1 d5 8. a4 b4 9. d3 Cc5 10. Cxe5 Ce7 11. Df3!? f6??

Einstein, dopo le mosse deboli del suo avversario, prova a prendere l'iniziativa minacciando il matto con 12. Dxf7#. Oppenheimer, forse impressionato da quella pungente mossa, valuta male le conseguenze e risponde con lo svarione difensivo 11. ... f6, quando semmai era meglio sviluppare un altro pezzo con 11. ... Ae6.

r1bqkb1r/2p1n1pp/p4p2/2npN3/Pp6/1B1P1Q2/1PP2PPP/RNB1R1K1 w kq - 0 12

Il conduttore del Bianco ne approfitta per attaccare energicamente:

12. Dh5+! g6 13. Cxg6! hxg6 14. Dxh8 Cxb3 15. cxb3 Dd6 16. Ah6! Rd7 17. Axf8 Ab7 18. Dg7 Te8 19. Cd2 c5 20. Tad1 a5

Oppenheimer forse qui si è illuso con questa spinta di Pedone di aver chiuso la posizione e di essere in grado di reggere, almeno per il momento, la pressione del suo avversario...

4rB2/1b1kn1Q1/3q1pp1/p1pp4/Pp6/1P1P4/1P1N1PPP/3RR1K1 w - - 0 21

Invece Einstein trova il modo di sfondare e chiudere in bellezza:

21. Cc4!! dxc4 22. dxc4 Dxd1 23. Txd1+ Rc8 24. Axe7 abbandona. 1-0

Molti ritengono che questa partita sia un falso storico, in quanto Oppenheimer non si trovava a Princeton nel 1933. Pertanto, se mai è stato giocato, il presente incontro di scacchi avvenne in qualche località imprecisata degli Stati Uniti, ma dal 1940 in poi, perché è solo in quell'anno che i due scienziati si videro ufficialmente per la prima volta.

La partita, nel formato di testo PDF (Portable Document Format), con le analisi dettagliate di un forte motore scacchistico.

Il file PGN (Portable Game Notation) della partita, utilizzabile con la maggior parte dei software scacchistici.

Il testo commentato della partita, nel formato PDF (Portable Document Format) con un'impaginazione ottimizzata per la stampa.