bootstrap html templates

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Teoria

Difesa Tartakower

Apertura: Gambetto di Donna

Variante: Difesa Tartakower / Sistema Makagonov-Bondarevskij

Codice ECO: D58

FEN: rnbq1rk1/p1p1bpp1/1p2pn1p/3p4/2PP3B/2N1PN2/PP3PPP/R2QKB1R w KQ - 0 8

Linea standard: 1. d4 d5 2. c4 e6 3. Cc3 Cf6 4. Ag5 Ae7 5. e3 O-O 6. Cf3 h6 7. Ah4 b6

Debutto ufficiale: 1915 (Showalter)

rnbq1rk1/p1p1bpp1/1p2pn1p/3p4/2PP3B/2N1PN2/PP3PPP/R2QKB1R w KQ - 0 8

Continuazione difensiva del Gambetto di Donna rifiutato che fu ampiamente utilizzata dal franco-polacco Xavier Tartakower (1887 - 1956) a partire dai primi anni '20. L'esordio ufficiale della posizione del diagramma si ebbe però nel 1915 a Georgetown (USA), nella partita fra il GM jugoslavo Boris Kostic (1887 - 1963) ed il cinque volte campione degli Stati Uniti d'America Jackson Whipps Showalter (1859 - 1935): vinse Kostic in 41 mosse. Fra i maggiori contributori alla teoria della Difesa Tartakower vanno citati i russi Vladimir Makogonov (1904 - 1993) e Igor Bondarevskij (1913 - 1979). Infatti nelle nazioni dell'Europa orientale è più diffusa la denominazione alternativa di sistema Makogonov-Bondarevskij.

Si tratta di un impianto che prende in prestito l'idea fondamentale della Difesa Ovest-Indiana, cioè l'apertura del fianchetto di Donna per porre l'Alfiere campochiaro in b7. Il fine, ovviamente, è il controllo della diagonale principale chiara (a8-h1) e, in particolare, della casa centrale e4. In tal senso aiuta anche la presenza del Pd5, che ha però il lieve difetto di accorciare il raggio d'azione della figura leggera nera. Ciò spiega per quale motivo il Nero talvolta opti per il cambio Pd5xc4, a costo d'indebolire un po' il dominio sulla casa e4.

Xavier Tartakower