create a web page

© 1998-2021  Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Teoria

Sistema Boemo

Apertura: Sistema Boemo

Variante: -

Codice ECO: A46

FEN: rnbqkb1r/ppp2ppp/3ppn2/8/3P4/5NP1/PPP1PP1P/RNBQKB1R w KQkq - 0 4

Linea standard: 1. d4 Cf6 2. Cf3 d6 3. g3 e6

Debutto ufficiale:  1986 (Callychurn)

rnbqkb1r/ppp2ppp/3ppn2/8/3P4/5NP1/PPP1PP1P/RNBQKB1R w KQkq - 0 4

Condivide la strategia del "piccolo centro" (Pd6 & Pe6) col sistema Lengfellner della Difesa Rat (1. d4 d6 2. e4 e6), ma con l'importante differenza che qui il Bianco non ha potuto ancora usufruire della spinta Pe2-e4 a causa del Cavallo nero di Re. Data la sua indole passiva, questo impianto di gioco, che non ha un ordine preciso di mosse del Nero,  è alquanto raro nella prassi agonistica, infatti fu inaugurato ad alto livello molto tardi, ovvero nel 1989 dalla MF croata Jasna Samardzic al Torneo Bohemians di Praga, e poi fu adottato dal ceco Josef Novotny. A livello di gioco più basso è nota comunque anche una partita disputata nel 1986 all'Olimpiade degli Scacchi di Dubai fra due giocatori non titolati, il malese Ibrahima Konate ed il mauriziano Jugutputty Callychurn.

Il seguito più gettonato è 4. Ag2 Ae7 5. O-O O-O 6. c4 Cbd7 7. Cc3 ed ora il Nero può optare per la coriacea e temporeggiatrice 7. ... c6, sullo stile della Difesa Löwe, oppure intervenire al centro con 7. ... e5, sulla falsariga della Difesa Vecchia Indiana, ma al costo innegabile della perdita di un tempo (dovuta alla doppia spinta Pe7-e6-e5 invece della diretta Pe7-e5), ragion per la quale forse sarebbe meglio puntare sulla spinta "siciliana" Pc7-c5, che appare più coerente con l'impianto scelto dal Nero. Il Bianco, in ogni caso, con la spinta Pe2-e4 è in grado di occupare stabilmente il centro, guadagnando prezioso spazio per le manovre dei suoi pezzi. 

Stemma della Boemia