Mobirise

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Teoria

Difesa Been-Koomen

Apertura: Gambetto di Donna

Variante: Difesa Been-Koomen / Gambetto Olandese-Peruviano

Codice ECO: D50

FEN: rnbqkb1r/pp3ppp/4pn2/2pp2B1/2PP4/2N5/PP2PPPP/R2QKBNR w KQkq - 0 5

Linea standard: 1. d4 d5 2. c4 e6 3. Cc3 Cf6 4. Ag5 c5

Debutto ufficiale: 1886 (Steinitz)

rnbqkb1r/pp3ppp/4pn2/2pp2B1/2PP4/2N5/PP2PPPP/R2QKBNR w KQkq - 0 5

Impianto difensivo intitolato ai giocatori olandesi J. Been e Willem Koomen (1909 - 1989), che propugnarono e divulgarono la spinta 4 ..., c5 fra gli scacchisti dei Paesi Bassi, senza però usarla quasi mai in partite di grande impegno (nelle quali tendevano a preferire la solida 4 ..., Ae7). In realtà questo sistema di gioco era stato introdotto già nel 1886 a New Orleans dall'austriaco Wilhelm Steinitz (1836 - 1900) nella 15ª partita del match per il titolo mondiale, da lui poi vinto, contro il polacco Johannes Zukertort (1842 -1 888). Oggi è però una continuazione del Gambetto di Donna rifiutato abbastanza snobbata dai GM più quotati, forse con l'unica eccezione del tedesco Jan Gustafsson, che l'ha sfoderata nel 2012 al 10° Torneo Masters di Gibilterra pattando con il GM spagnolo Salvador Gabriel Del Rio de Angelis.

Lo schema di gioco del Nero ha parecchie similitudini con la Difesa Semi-Tarrasch, nella quale si può anche rientrare con una leggera inversione di mosse. L'idea è di disgregare subito il centro del Bianco prima che abbia il tempo di consolidarsi, anche a costo di sacrificare materiale. Infatti il seguito più frequente è 4. cxd5 cxd4 5. Dxd4 Ae7, cedendo un Pedone. Proprio per questo motivo la presente difesa è nota pure col nome di Gambetto Olandese-Peruviano, per gli studi che su di essa hanno compiuto l'olandese Lodewijk Prins (1913 - 1999) ed il peruviano, ma naturalizzato italiano, Esteban Canal (1896 - 1981). 

Wilhelm Steinitz