free website creation software

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Pratica

MINIATURE SCACCHISTICHE
Lasker vs Pirc

Lasker - Pirc

Nel 1935 al Torneo Internazionale di Mosca si trovarono di fronte al 9° turno l’ex campione mondiale  Emanuel Lasker (1868 - 1941) e lo jugoslavo Vasja Pirc (1907 - 1980). Nonostante fosse ormai  anziano, lo scacchista tedesco dimostrò di non aver affatto perso lo smalto dei bei tempi, creando  un attacco travolgente dopo aver scientificamente distrutto un’ala del suo più giovane avversario.


L'ALA FERITA

Lasker - Pirc (Mosca, 14 marzo 1935)

[B85] Difesa Siciliana

1. e4 c5 2. Cf3 Cc6 3. d4 cxd4 4. Cxd4 Cf6 5. Cc3 d6 6. Ae2 e6

Rientrando in una continuazione classica della variante di Scheveningen, caratterizzata dalla coppia  Pd6 & Pe6. 

7. O-O a6 8. Ae3 Dc7 9. f4 Ca5

Una novità teorica per l’epoca, dato che fino ad allora la mossa prevalente era 9. ... Ae7, oggettivamente  migliore. 

10. f5 Cc4?!

Lo sloveno trascura lo sviluppo dei suoi pezzi, muovendo di nuovo il Cavallo invece di preparare  l’arrocco con 10. ... Ae7. 

11. Axc4 Dxc4 12. fxe6 fxe6??

Pirc non si accorge che la sua posizione è ormai compromessa e riprende di Pedone quando avrebbe  dovuto optare per 12. ... Axe6 allo scopo di attivare almeno un’altra figura. Lasker dimostra l’errore dell’avversario con un’acuta combinazione:

r1b1kb1r/1p4pp/p2ppn2/8/2qNP3/2N1B3/PPP3PP/R2Q1RK1 w kq - 0 13

13. Txf6!! (sacrificio di qualità che sconquassa l’ala di Re del Nero) gxf6 14. Dh5+ Rd8 15. Df7! Ad7

Se 15. ... Ae7, la più istintiva, allora segue 16. Cf5!! Dc7 (exf5?? 17. Dxc4) 17. Ca4! con la minaccia Ae3-b6. 

16. Dxf6+ ...

Più precisa è 16. Td1 Rc7 17. Td3 per togliere qualsiasi possibilità di controgioco, ma anche la mossa  di Lasker è sufficiente per vincere la partita. 

16. ... Rc7 17. Dxh8 Ah6 18. Cxe6+ Dxe6 19. Dxa8 Axe3+ 20. Rh1 abb. 1-0

Dopo, per esempio, 20. ... Ac6 21. Dh8 Dh6 22. Cd5+ Axd5 23. exd5 Af4 24. Dc3+ il Bianco ha un vantaggio materiale e posizionale vincente.

La partita, nel formato di testo PDF (Portable Document Format), con le analisi dettagliate di un forte motore scacchistico.

Il file PGN (Portable Game Notation) della partita, utilizzabile con la maggior parte dei software scacchistici.

Il testo commentato della partita, nel formato PDF (Portable Document Format) con un'impaginazione ottimizzata per la stampa.