simple web templates

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Teoria

Difesa Slava

Apertura: Gambetto di Donna

Variante: Difesa Slava

Codice ECO: D10

FEN: rnbqkbnr/pp2pppp/2p5/3p4/2PP4/8/PP2PPPP/RNBQKBNR w KQkq - 0 3

Linea standard: 1. d4 d5 2. c4 c6

Debutto ufficiale: 1837 (Mayet)

rnbqkbnr/pp2pppp/2p5/3p4/2PP4/8/PP2PPPP/RNBQKBNR w KQkq - 0 3

Con l'iniziale sviluppo della strategia scacchistica avvenuta nell'Ottocento, la maggior parte dei giocatori comprese l'importanza del centro della scacchiera, quindi il Gambetto di Donna accettato scese rapidamente nella scala delle preferenze del Nero. Per mantenere saldo il Pd5 attaccato dal Pedone di gambetto ci sono soltanto due strade: il Gambetto di Donna rifiutato con 3. ... e6 e la difesa del testo, che il tedesco Karl Mayet (1810 - 1868) introdusse con successo vincendo nel 1837 a Berlino una partita contro il barone Tassilo Von Heydebrand und der Lasa (1818 - 1899). 

Il presente impianto difensivo consente al Nero di puntellare l'importante Pedone centrale Pd5 e minacciando nel contempo la futura presa Pd5xc4 seguita dall'eventuale spinta di protezione Pb7-b5. Se il Bianco decide di scambiare i Pedoni con 3. cxd5 allora
la posizione ritorna perfettamente simmetrica dopo l'ovvia risposta 3. ... cxd5, in caso contrario la minaccia Pd5xc4 rimane una valida opzione che il Nero può esercitare nel momento più opportuno. Si tratta del tema tattico che consacrò la Difesa Slava nell'agone scacchistico quando l'austriaco Ernst Grünfeld (1893 - 1962) e il polacco Akiba Rubinstein (1882 - 1961) si sfidarono nel Torneo di Merano del 1924 in una famosissima partita.

Karl Mayet

Odiernamente la Difesa Slava è forse la linea di gioco più importante contro il Gambetto di Donna, mentre tutte le altre continuazioni del Nero, a parte la classica e sempre popolare 2. ..., e6 (cfr. Gambetto di Donna rifiutato), hanno perso quota e sono decisamente meno comuni.

Il vantaggio di 2. ... c6 rispetto al Gambetto di Donna rifiutato è che lascia libera la diagonale naturale d'uscita dell'Alfiere campochiaro, che perciò potrà essere canonicamente sviluppato con la mossa Ac8-f5. Esiste però anche un lato negativo: la casa c6 risulta occupata dal Pedone nero, quindi la mossa naturale di sviluppo Cb8-c6 del Cavallo di Donna non è fattibile. In altre parole, il Nero dovrà ripiegare per il meno efficace sviluppo interno Cb8-d7. 

Va osservato che uno schema difensivo misto ma strategicamente peculiare si raggiunge con 3. Cf3 Cf6 4. Cc3 e6, arrivando alla cosiddetta Difesa Semi-Slava, la quale, al pari della Difesa classica 2. ... e6, rinuncia allo sviluppo dell'Alfiere campochiaro in favore di una maggiore rapidità di sviluppo del lato di Re, ma mantenendo la possibilità di un attacco sull'ala opposta con la manovra Pd5xc4 e Pb7-b5.