html5 templates

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Pratica

PARTITE STORICHE
Gelfand vs Carlsen

Gelfand - Carlsen

Dal 14 marzo al 1° aprile si svolse nella capitale inglese il Torneo dei Candidati per determinare chi  sarebbe stato lo sfidante ufficiale del Campione del Mondo in carica, il GM indiano Viswanathan Anand. Una delle partite più importanti fu quella fra il GM israeliano Boris Gelfand, che era stato lo sfidante sconfitto del precedente campionato mondiale, ed il GM norvegese Magnus Carlsen, giovane stella in ascesa, che già allora capeggiava la classifica Elo internazionale con i suoi stratosferici 2872 punti. L’esito di questo incontro, inizialmente molto equilibrato, fu deciso nel finale da una coppia di Pedoni passati.


I PEDONI PASSATI

Gelfand - Carlsen (Londra, 17 marzo 2013)

[D52] Difesa Indiana → Gambetto di Donna

1. d4 Cf6 2. c4 e6 3. Cf3 d5 (rientrando in un Gambetto di Donna rifiutato) 4. Cc3 Cbd7 5. Ag5 c6  6. e3 Da5 (la Difesa di Cambridge Springs) 7. cxd5 Cxd5 (la variante Jugoslava) 8. Tc1 Cxc3 9. bxc3 Aa3 10. Tc2 b6 11. Ad3 Aa6 12. O-O Axd3 13. Dxd3 O-O 

Carlsen introduce qui con l’arrocco corto una novità teorica. In precedenza ad alto livello si era giocato  soltanto 13. ... h6, come nelle partite Malakhatko - Michiels (Antwerp, 2011) e Cmilyte - Gurevich (Konya, 2012), entrambe terminate con una patta. 

14. e4 (c4!? indebolisce meno il Pd4) Tfe8 15. e5 h6 16. Ah4 c5! 17. Cd2 cxd4 18. cxd4 (adesso il  Pd4 è più debole, senza altri Pedoni di sostegno) Tac8 19. Cc4 Db5 

Carlsen non si scompone per l’attacco doppio di Cavallo e gioca l’unica mossa difensiva buona, l’inchiodatura dell’equino avversario. Per esempio: 20. Dxa3 (Cxc3?? Dxd3) Txc4 21. Txc4 Dxc4 ed il Bianco avrebbe il cruccio di difendere il Pd4 con 22. Td1, relegando la sua Torre ad una funzione passiva. 

20. f4 (l’israeliano escogita una manovra per non impegnare la Torre in compiti di difesa del Pd4)  Tc7 21. Dxa3 Txc4 22. Txc4 Dxc4 23. Af2 (l’Alfiere è promosso a difensore del Pd4 e così la più potente Tf1 è libera di agire) Dc7!? (rinunciando alla spontanea 23. ... a5) 24. Tc1 Db7 (Carlsen ha ceduto il controllo della colonna c ma ha guadagnato quello della diagonale lunga a8-h1) 25. Dd6 (minaccia Tc1-c7) Cf8 26. g3 ... 

Gelfand si è probabilmente accorto che mosse come 26. Tc7 e 26. Dc7 sarebbero state ribattute da  26. ... Da6!, con attacco al Pa2. Ecco perché il GM norvegese aveva rinunciato a 23. ... a5. 

26. ...Tc8 (neutralizzando l’azione del Bianco sulla colonna aperta) 27. Txc8 Dxc8 28. d5 (per sbarazzarsi  del debole Pedone arretrato) exd5 29. Dxd5 g6 30. Rg2 Ce6 (Da6!?) 31. Df3 Rg7 32. a3 h5 33. h4 Dc2 34. Db7 Da4 35. Df3 b5 

Carlsen prova a sbloccare la situazione, alquanto equilibrata, con un attacco sull’ala ovest, cercando  di sfruttare la posizione più attiva della sua Donna

36. f5!? (cercando, correttamente, qualche spunto per un contrattacco sull’altra ala) gxf5 37. Dxf5  Dxa3 38. Dxh5 a5 

Il GM norvegese ha ottenuto due Pedoni passati, ma deve fare i conti con la posizione esposta del suo monarca. Un’alternativa forse migliore era 38. ... Da4, impedendo lo scacco Dh5-g4+, in modo da aspettare un momento più propizio. 

39. Dg4+ Rf8

5k2/5p2/4n3/pp2P3/6QP/q5P1/5BK1/8 w - - 0 40

40. h5? ...

La prima seria imprecisione. Meglio 40. ... Dh5! 41. a4 Dh8 42. Re7 h5, avendo la casa f6 e l’intera 8ª traversa su cui muovere la Donna nera. 

40. ... Dc1! (previene l’avanzata del Ph5 e prepara l’avanzata dei due Pedoni neri) 41. De4 b4!

Carlsen dimostra una maestria incomparabile in questo finale scegliendo con cura quale Pedone far avanzare per primo. Infatti la perdita di un Pedone è illusoria: 42. Da8+ Rg7 43. Dxa5 b3 ed il Pedone nero sopravvissuto viaggia indisturbato fino alla promozione. 

42. Ae3 Dc7 (una mossa buona, però più precisa è 42. ... Dc8! 43. Dh7 Dc6+ 44. Rf2 b3) 43. Da8+

Rg7 44. h6+ Rh7 (Rg6?? 45. Dg8+ Rf5 46. h7 ed il Bianco vince) 45. De4+ Rg8 46. Da8+ Dd8

Q2q2k1/5p2/4n2P/p3P3/1p6/4B1P1/6K1/8 w - - 0 47

47. Dxd8+??

Il cambio delle Donne si rivelerà una decisione disastrosa. Gelfand avrebbe dovuto optare per 47. Dc6 al fine di alimentare ancora le speranze di uno scacco perpetuo. Il GM norvegese, non più costretto a difendere il proprio Re, dimostrerà con grande perizia che i suoi due Pedoni passati in questa posizione fanno la differenza. 

47. ... Cxd8 48. Rf3 a4 49. Re4 Cc6 50. Ac1 ...

Il Bianco ha anche il debole Pe5 da difendere, inoltre è pessima 50. Re4 a causa di 50. ... a3! 51. Rxc6 b3 52. Ad4 (Ac5 b2 53. Axa3 b1=D e vince) b2 53. Axb2 axb2 ed il Pedone nero va a promozione. 

50. ... Ca5! (con l’aiuto del Cavallo i Pedoni passati sono inarrestabili) 51. Ad2 (Rd3 Cb3 52. Af4  a3 53. e6 fxe6 54. Ae5 Cc5+ 55. Rc2 b3+ 56. Rb1 Ce4! 57. Ra1 b2+ 58. Ra2 Cd2 e il Bianco è costretto a cedere l’Alfiere per i due Pedoni) b3 52. Rd3 Cc4! 53. Ac3 (Rxc4? b2) a3 54. g4 Rh7 (la ciliegina sulla torta sarebbe stata 54. ... Ce3!! 55. Ad4 (Rxe3 b2 56. Axb2 axb2) b2) 55. g5 Rg6 56. Ad4 b2 57. Rc2 Cd2! 58. abb. 0-1 

Ovviamente 58. Rxd2 consente la promozione 58. ... b1=D, con facile vittoria del Nero, quindi il Bianco avrebbe dovuto ripiegare su 58. Axb2 axb2 59. Rxb2, tuttavia in questo caso 59. ... Cc4+ con caduta del Pe5 chiude subito la partita.

La partita, nel formato di testo PDF (Portable Document Format), con le analisi dettagliate di un forte motore scacchistico.

Il file PGN (Portable Game Notation) della partita, utilizzabile con la maggior parte dei software scacchistici.

Il testo commentato della partita, nel formato PDF (Portable Document Format) con un'impaginazione ottimizzata per la stampa.