create your own site

© Copyright 2019 Andreas Frank Vogt - All Rights Reserved

Pratica

Partite storiche

I moderni database (archivi informatici) contengono al giorno d'oggi quasi una decina di milioni di partite di scacchi, se non di più. Di queste però soltanto un numero ristretto occupano un posto d'onore nella storia del Nobil Giuoco, di solito grazie alla loro importanza agonistica e/o alla bellezza delle tattiche e strategie dei contendenti. In questa sezione del sito sono analizzate e commentate alcune di queste celebri partite.

Scacchi Anglo-Olandesi
  1. POLERIO - D'ARMINIO (Roma, 1610)
    L'alba degli scacchi moderni.
  2. BOWDLER - CONWAY (Londra, 1788)
    Il Nobil Giuoco nel Settecento.
  3. MCDONNELL - DE LA BOURDONNAIS (Londra, 1834)
    Lo stile romantico.
  4. MORPHY - ANDERSSEN (Parigi, 1858)
    L'importanza dello sviluppo.
  5. ZUKERTORT - STEINITZ (New Orleans, 1886)
    Il centro mobile.
  6. BOGOLJUBOV - NIMZOWITSCH (San Pietroburgo, 1914)
    Il troppo stroppia.
  7. ALEKHINE - STEINER (Pasadena, 1932)
    Fuochi d'artificio.
  8. BRONSTEIN - DUBININ (Leningrado, 1947)
    Un'apertura vintage.
  9. PETROSJAN - POGREBISSKY (Tbilisi, 1949)
    L'assalto al Re.
  10. ARONSON - TAL (Mosca, 1957)
    La geniale interposizione.
  11. FISCHER - SPASSKY (Reykjavik, 1972)
    La 3ª Sinfonia di Fischer.
  12. GELFAND - CARLSEN (Londra, 2013)
    I Pedoni passati.